Piovaticci 125

piovaticci-015
« 1 of 15 »
STORIA
Il marchio Piovaticci è nato nel 1973 dal connubio tra l’omonimo industriale pesarese e il pilota Eugenio Lazzarini. Le due prime macchine recanti la nuova marca erano una 250 e una 125cc, entrambe ottenute modificando e perfezionando motori Maico. La Piovaticci-Maico risultò la migliore esponente italiana della cilindrata conquistando con Lazzarini il titolo italiano Seniores e il quinto posto nel campionato del mondo con una splendida vittoria nel G. P. d’ Olanda. Non altrettanto si verificò nel 1974 per cui Piovaticci pensò di fare le cose più in grande e alla fine della stagione chiamò al suo piccolo reparto corse due tecnici olandesi che provenivano dalla Yamaha, Jan Tuie e Martin Mijwaart che furono incaricati di realizzare nuovi motori 50 e 125. In seguito una seconda Piovaticci-Maico venne affidata al pilota pesarese Guido Mancini che
chiuse la stagione con ottimi piazzamenti. Successivamente i due tecnici olandesi si trasferirono alla Bultaco dove misero a punto un 50cc che era praticamente un piovaticci riveduto e corretto: con questo motore la casa spagnola vinse 3 titoli mondiali, nel 1976 e 1977 con Angel Nieto e nel 1978 con Riccardo Tormo.